40.7K Seguaci

Casa » Africa » Uganda » Africa orientale in scooter | Parte 8 | Queen Elizabeth NP – Fort Portal

Africa orientale in scooter | Parte 8 | Queen Elizabeth NP – Fort Portal

Chi osa percorrere più di 3.000 chilometri in scooter attraverso l'Africa orientale? Visitare i gorilla di montagna? Safari in scooter (esiste questa parola?) in cinque parchi nazionali? Per ammirare da vicino, tra le altre cose, leoni, bufali, ippopotami ed elefanti. Mi chiamo Eric e mi piace viaggiare su uno scooter. Leggi qui la parte 8 del resoconto unico di un'incredibile avventura in scooter UgandaRuanda en Kenia. Nell'ottava parte di questo viaggio guido dal Queen Elizabeth National Park a Fort Portal in un viaggio di circa 120 chilometri.

Leggi anche:

Africa orientale in scooter | Parte 1 | Da Kampala a Kigali (180 km)
Africa orientale in scooter | Parte 2 | Bugala – Lago Mburo (170 km)
Africa orientale in scooter | Parte 3 | Parco Nazionale del Lago Mburo – Kabale (230 km)
Africa orientale in scooter | Parte 4 | Trekking Kabale – Ruhija – Gorilla (50 km)
Africa orientale in scooter | Parte 5 | Bwindi – Kabale – Kigali (160 km)
Africa orientale in scooter | Parte 6 | Memoriale del genocidio di Kigali – Kabale
Africa orientale in scooter | Parte 7 | Kabale – Parco Nazionale della Regina Elisabetta (175 km)
Africa orientale in scooter | Parte 8 | Queen Elizabeth NP – Fort Portal (120 km)
Africa orientale in scooter | Parte 9 | Portale forte – Muhorro (100 km)

Corso breve: come affrontare un feroce elefante sulla strada principale

Il Queen Elizabeth National Park è un po' strano. In ogni caso non ci sono recinzioni a separare il parco dal mondo abitato, ma questo non è unico per questo parco. La disposizione è unica. Ci sono diversi settori che non sono collegati tra loro. Questi sono comunque separati dalla strada principale da Mbarara a Kasese.

Sono le otto e mezza del mattino quando lascio il mio alloggio e mi dirigo verso la strada principale. In lontananza vedo un elefante adulto sul ciglio della strada. Alcuni minibus aspettano pazientemente. Lasciano che l'elefante faccia colazione in pace.

Un elefante che fa colazione sulla strada principale verso Kasese
Un elefante che fa colazione sulla strada principale verso Kasese

Dopo pochi minuti un autista di boda boda diventa impaziente. Nonostante l'avvertimento di un autista di minibus, accende il motore. 'Non farlo. Non si sa mai con un elefante.' Cade nel vuoto. L'autista di boda boda fa un tentativo. Gli spettatori, me compreso, guardano con eccitazione da lontano. Soprattutto perché la strada è di tale qualità che non può superare l'elefante ad alta velocità dall'altra parte della strada.

Un tentativo fallito di superare un elefante
Un tentativo fallito di superare un elefante

L'elefante sbatte le orecchie furiosamente e dà l'impressione di voler aggredire il motociclista. Può girare a destra appena in tempo.

Non disturbare mai un elefante durante la sua colazione (Katunguru, Uganda)

Qualche istante dopo, l'elefante attraversa la strada e scompare tra i cespugli. La lezione è chiara: non disturbare un elefante a colazione.

Katwe, il lago del cratere di sale

Dopo l'incidente con l'elefante guido via Kikorongo in direzione di Mpondwe al confine congolese.

Svincolo a T a Kikorongo verso il confine congolese
Svincolo a T a Kikorongo verso il confine congolese

Dopo circa 20 chilometri prendo una strada murram verso Katwe. (Una strada murram è una strada che ha una superficie dura come ghiaia o terra rossa).

Vicino a Katwe c'è un fenomeno naturale molto curioso sotto forma del lago Katwe. Questo lago contiene acqua salata. Gli abitanti del villaggio ne estraggono il sale.

Produzione di sale nel lago Katwe
Produzione di sale nel lago Katwe

Sebbene Katwe non si trovi nel parco nazionale, pullula di fauna selvatica. Katwe si trova sul Lago Edward. Mandrie di elefanti vengono regolarmente a Katwe per bere l'acqua nel lago. Gli ippopotami a loro volta spesso camminano a terra per pascolare.

Una cicogna marabù osserva un ippopotamo che pascola sulla riva del lago Edward
Una cicogna marabù osserva un ippopotamo che pascola sulla riva del lago Edward
Elefanti e cinghiali a Katwe sulle sponde del lago Edward
Elefanti e cinghiali a Katwe sulle sponde del lago Edward

Mercato del pesce di Hamukungu e visita scolastica

Dopo una giornata con (illegale) Safari in scooter nel Queen Elizabeth National Park, una gita in barca sul canale Kazenga (che collega il lago Edward e George) e una notte meravigliosa all'Engiri Safari & Game Lodge è ora di andare.

La mattinata inizia con un safari informale nell'area di Kasenyi. Ad essere sincero, ho smesso di cercare di capire cosa fa e non fa parte del Queen Elizabeth National Park. In ogni caso, ho individuato la maggior parte della fauna selvatica al di fuori dei confini ufficiali del parco. Ora mi imbatto di nuovo in un branco di bufali. Cinque chilometri più avanti guido sul terreno di una scuola. Lì parlo con l'insegnante che cerca regolarmente di trattenere i suoi studenti ribelli con un ramo.

Gli alunni di una classe scolastica vicino a Hamukungu
Gli alunni di una classe scolastica vicino a Hamukungu

L'insegnante mi consiglia di proseguire per un paio di chilometri. «Il mercato mattutino al lago è in corso. È possibile acquistare del delizioso pesce appena pescato lì.'

Mercato del pesce a Hamukungu, Lago George
Mercato del pesce a Hamukungu, Lago George
Cestini di pesce al mercato di Hamukungu, sul lago George
Cestini di pesce al mercato di Hamukungu, sul lago George

Quanto può essere colorato un mercato del pesce? Quello di Hamukungu è sicuramente uno. Ancora una volta, sono le donne a comandare. Negoziano il prezzo con i pescatori.

Il mercato del pesce di Hamukungu, Lake George (Queen Elizabeth NP), Uganda

L'equatore e i venditori ambulanti diretti a Fort Portal

Non so esattamente quanti monumenti all'equatore abbia l'Uganda. A Kikorongo ne passo di nuovo almeno uno.

Indossa un sorriso all'equatore vicino a Kikorongo, in Uganda
Indossa un sorriso all'equatore vicino a Kikorongo, in Uganda

Non c'è molto da riferire quando raggiungo Kasese dopo un'ora di sbuffi. Oppure doveva essere la qualità della strada asfaltata con le tante buche. L'uomo delle banane in arrivo ha davvero fatto la maggior parte dell'impressione.

L'uomo delle banane diretto a Kasese
L'uomo delle banane diretto a Kasese

Questa è in realtà l'intera strada di oltre 120 km da Katunguru alla mia destinazione Fort Portal. Secondo la mappa ho la foresta nazionale di Kibale quasi completamente alla mia destra. A sinistra brillano le cime del Parco Nazionale dei Monti Ruwenzori. Monte Stanley al confine di Congo en Uganda è la montagna più alta con 5.109 metri.

Leggi anche: Il tetto del mondo | L'imponente Himalaya in Nepal e Tibet

Lavoratori agricoli con i Monti Ruwenzori sullo sfondo
Lavoratori agricoli con i Monti Ruwenzori sullo sfondo

Mi diverto molto quando immancabilmente faccio una pausa nei villaggi con le commesse locali. Nel villaggio di Kibito offro alle signore della patata un delizioso lecca lecca.

Signore delle patate a Kibito
Signore delle patate a Kibito

Alla fine del pomeriggio vedo una signora allegra da qualche parte nella terra di nessuno con una colorata collezione di cesti. Non ho idea di come sia finita qui questa signora, ma trovo i suoi cestini molto divertenti.

La cestaia vicino a Fort Portal
La cestaia vicino a Fort Portal

È saggio comprarne uno? Non proprio. Dove dovrei mettere quel cestino sul mio scooter. La sensazione, tuttavia, vince la mente. La cesta è visibilmente contenta. Non ha venduto un cesto per tutto il giorno. Decide subito di prendere un matatu (minibus) per tornare a casa.

La cesta con un matatu mentre torna a casa
La cesta con un matatu mentre torna a casa

Al tramonto raggiungo la mia destinazione finale della giornata: Fort Portal.

Leggi anche:

Africa orientale in scooter | Parte 1 | Da Kampala a Kigali (180 km)
Africa orientale in scooter | Parte 2 | Bugala – Lago Mburo (170 km)
Africa orientale in scooter | Parte 3 | Parco Nazionale del Lago Mburo – Kabale (230 km)
Africa orientale in scooter | Parte 4 | Trekking Kabale – Ruhija – Gorilla (50 km)
Africa orientale in scooter | Parte 5 | Bwindi – Kabale – Kigali (160 km)
Africa orientale in scooter | Parte 6 | Memoriale del genocidio di Kigali – Kabale
Africa orientale in scooter | Parte 7 | Kabale – Parco Nazionale della Regina Elisabetta (175 km)
Africa orientale in scooter | Parte 8 | Queen Elizabeth NP – Fort Portal (120 km)
Africa orientale in scooter | Parte 9 | Portale forte – Muhorro (100 km)

Eric su uno scooter in Uganda

Eric

Com'è guidare per più di 10.000 chilometri in Madagascar su uno scooter acquistato localmente? O su un pikipiki (scooter in swahili) attraverso l'Africa orientale? In più di 20 anni ho visitato più di 100 paesi. Ciò ha portato a molte esperienze di viaggio inestimabili, che vorrei condividere con voi.

ERIC – OLTRE 100 PAESI
– Attualmente in Kenya.
– Condividi esperienze di viaggio uniche.
– Destinazioni preferite: Madagascar, Uganda, Giappone, India e Colombia.

Hai visto un errore? Chiedere? Nota? Fateci sapere nei commenti!

Scritto da:

Eric su uno scooter in Uganda

Eric

CERCATO

LISTA DI CONTROLLO DI VIAGGIO

✔️ Questa assicurazione di viaggio copre anche le aree arancioni.
✔️ Confronta e prenota il biglietti aerei più economici.
✔️ Risparmia e prenota al meglio attività.
✔️ Più hotel? Allora prenota con 20% di sconto Genius.
✔️ Risparmia e prenota il tuo aeroporto parcheggio.
✔️ Roadtrip? Confronta e prenota uno sconto auto a noleggio.
✔️ Prepararsi per un viaggio? Punteggio pratico guida di viaggio.
✔️ Hai bisogno di uno zaino o di una valigia? Offerte qui.
✔️ regalo? Sto regalando 500 volte 10 euro!

Traduci »
Copia link