WERELDREIZIGERS.NL
Casa » Notizie di viaggio » Il Kazakistan alle urne per la riforma economica

Il Kazakistan alle urne per la riforma economica

COMUNICATO STAMPA, NOTIZIE DI VIAGGIO – 28 dicembre 2020: Il Kazakistan va alle urne per la riforma economica: 19 milioni di kazaki eletti da cinque partiti al parlamento il 10 gennaio.

Il 10 gennaio il Kazakistan elegge un nuovo parlamento. È l'ottava elezione democratica dal crollo dell'Unione Sovietica nel 1991 e dalla sua successiva indipendenza. Durante il dibattito televisivo del 30 dicembre, cinque partiti si contendono il voto del cittadino kazako. L'economia e la democratizzazione sono i principali temi all'ordine del giorno.

Il Kazakistan, con 2.724.902 chilometri quadrati esso nono paese più grande del mondo, chiede le elezioni per il parlamento. Il primo presidente della Repubblica del Kazakistan, Nursultan Nazarbayev, si è dimesso nel 2019 ed è stato sostituito da Kassym-Jomart Tokayev. I kazaki possono usare il loro voto per determinare quali partiti occuperanno la Majilis (Camera dei rappresentanti) per i prossimi cinque anni. Partecipano cinque partiti. La votazione avviene in modo analogo, applicando rigide misure di sicurezza corona.

Diversi programmi per feste

Le cinque parti pongono molta enfasi sulla ripresa economica dopo la crisi della corona nei loro programmi, ma stanno anche facendo del loro meglio per profilarsi chiaramente. Il partito al governo Nur Otan punta sul miglioramento della qualità della vita dei cittadini, sull'assistenza sanitaria e sulla rete di sicurezza sociale. Il partito di orientamento europeo Ak Zhol parla della riforma della politica kazaka, ad esempio dando più voce al parlamento e alla gente.

Il Partito popolare del Kazakistan (in origine comunista) è impegnato nella disponibilità e qualità dell'istruzione e dei medicinali e vuole abbassare l'età pensionabile a sessant'anni. L'ecosocialista Adal vuole una vita dignitosa per tutti i cittadini, l'imprenditorialità come base per uno stato di successo e una migliore agroindustria per la sicurezza alimentare. Infine, il partito agricolo Auyl si impegna per un tenore di vita più elevato nelle campagne e migliori infrastrutture, in modo che la produttività possa aumentare a beneficio del paese.

Giovane democrazia

La Repubblica del Kazakistan ha una democrazia relativamente giovane. Il primo governo è stato eletto nel 1995 e da allora il paese ha compiuto passi importanti in modo democratico, in gran parte sotto la guida dell'ex presidente Nursultan Nazarbayev. Ha fatto progressi in campo economico, tra l'altro, con l'istituzione della Nuova Via della Seta e la co-istituzione dell'Unione Economica Eurasiatica. Politicamente, Nazarbayev è stato responsabile della chiusura delle aree di test sulle armi nucleari ed è stato determinante nella risoluzione delle controversie internazionali.

Bandiera del Kazakistan
Bandiera del Kazakistan

Il presidente Tokayev ha recentemente approvato una serie di importanti leggi per rafforzare la democrazia. Sotto il credo di "Opinioni diverse - Una nazione", ha modificato i regolamenti, incluso l'autorizzazione di proteste pacifiche annunciate, il dimezzamento della soglia di registrazione di un nuovo partito politico (da 40.000 a 20.000 membri) e una quota obbligatoria del 30% di donne e giovani nelle liste dei partiti elettorali. “Il Paese sta superando la paura di un'opinione alternativa”, ha affermato Tokayev.

Crisi economica

Il nuovo parlamento non dovrà affrontare un compito facile. Come altri paesi, il Kazakistan è stato duramente colpito dalla pandemia della corona. Il governo potrebbe aver lanciato un pacchetto di incentivi, ma secondo la Banca mondiale la crescita economica può riprendersi solo dopo che la pandemia si sarà placata. Secondo l'organizzazione, il prodotto interno lordo (PIL) è cresciuto del quattro per cento e mezzo nel 2019. Si stima che si ridurrà del 2020% nel XNUMX.

Leggi anche: 2020 | Un anno estremamente disastroso per le compagnie di viaggio e il turismo

Bol'shoye Almatinskoye Ozero, Almaty, Kazakistan
Bol'shoye Almatinskoye Ozero, Almaty, Kazakistan

Il presidente Tokayev, annunciando le elezioni a metà novembre, ha dichiarato: “La grave crisi economica causata dalla pandemia ha colpito molti paesi e ha avuto un impatto negativo sull'intera economia globale. In questi tempi difficili, il Kazakistan deve adottare misure anticrisi efficaci per garantire uno sviluppo economico sostenibile, il benessere sociale dei nostri cittadini e migliorare la prosperità delle persone. Incoraggio quindi tutti i cittadini a venire a votare il 10 gennaio”.

Legalità e trasparenza

Attualmente, il Partito Nur Otan ha una maggioranza di 84 deputati nel Majilis, l'Ak Zhol e il Partito Comunista Popolare hanno sette deputati ciascuno. È difficile dire se la crisi del coronavirus causerà cambiamenti, ma il presidente si impegna a garantire comunque elezioni eque e ha invitato XNUMX organizzazioni internazionali a osservare, tra cui l'Assemblea parlamentare dell'OSCE, il Comitato esecutivo della CSI e la CSTO.

Oltre al parlamento, il 10 gennaio verranno eletti i governi locali. Questo avviene per la prima volta sulla base di liste di partito, che, secondo Tokayev, "consentiranno ai partiti di rafforzare la loro posizione nel sistema politico del Paese".

Immagine dell'avatar

Viaggiatori del mondo

Wereldreizigers.nl significa "Viaggiatori del mondo" in olandese. Lasciati ispirare, sali a bordo!

Hai visto un errore? Chiedere? Nota? Fateci sapere nei commenti!

CERCATO

LISTA DI CONTROLLO DI VIAGGIO

✔️ Questa assicurazione di viaggio copre anche le aree arancioni.
✔️ Confronta e prenota il biglietti aerei più economici.
✔️ Risparmia e prenota al meglio attività.
✔️ Più hotel? Allora prenota con 20% di sconto Genius.
✔️ Risparmia e prenota il tuo aeroporto parcheggio.
✔️ Roadtrip? Confronta e prenota uno sconto auto a noleggio.
✔️ Prepararsi per un viaggio? Punteggio pratico guida di viaggio.
✔️ Hai bisogno di uno zaino o di una valigia? Offerte qui.
✔️ regalo? Sto regalando 500 volte 10 euro!

Indice

Traduci »
Copia link