WERELDREIZIGERS.NL
blogger di viaggio resilienti
Casa » Notizie di viaggio » I blogger di viaggio olandesi si sono dimostrati resilienti durante la crisi della corona

I blogger di viaggio olandesi si sono dimostrati resilienti durante la crisi della corona

COMUNICATO STAMPA – 10 dicembre 2020: Come stanno i blogger di viaggio nei Paesi Bassi e in Belgio? Non si sente quasi nulla di questo piccolo gruppo imprenditoriale durante la crisi della corona, che cos'è esattamente?

Il 2020 è stato un anno molto difficile per molti settori. Se ne sente parlare molto al telegiornale; ristoranti vuoti, il settore della ristorazione che sta crollando e compagnie aeree beneficiarie di aiuti di Stato bisogno. Ma che dire dei tanti blogger di viaggio nei Paesi Bassi e in Belgio? Stranamente, non si sente quasi nulla di questo piccolo gruppo imprenditoriale. Quindi è giunto il momento di scoprire perché.

Leggi anche: NOMADE DIGITALE | 100 suggerimenti per blog di viaggio principianti e avanzati

Il settore dei viaggi sta attraversando un periodo difficile

Il settore dei viaggi è stato particolarmente colpito dalla crisi del coronavirus, forse più di qualsiasi altro settore. Stranamente, ci sono relativamente poche notizie su questo settore. Ciò che molte persone non si rendono conto è che ci sono molte più vittime del solo KLM. Ad esempio, si consideri il industria dei safari che è stata costretta in ginocchio con <75% di fatturato in meno e anche il big TUI sta attraversando un periodo difficile.

Numerose compagnie di viaggio e agenzie di viaggio più piccole sono già diminuite silenziosamente nell'ultimo anno, un breve sguardo al rapporti fallimentari all'ANVR è significativo.

Wereldreizigers.nl

Tuttavia, nonostante tutte le battute d'arresto, i blogger di viaggio sembrano tenere la testa fuori dall'acqua. Com'è possibile che questo gruppo di piccoli imprenditori riesca a sopravvivere alla crisi del corona nonostante tutto?

Foto di Oskar Kadaksoo

I blogger di viaggio sono resilienti

I blogger di viaggio che ti forniscono i migliori consigli di viaggio, consigli di viaggio e ti aiutano a prenotare le migliori offerte giorno dopo giorno si sono dimostrati resilienti. Questa è la breve conclusione. Questo è notevole perché anche i blogger di viaggio hanno visto il loro reddito diminuire drasticamente nell'ultimo anno, in parte a causa della mancanza di prenotazioni e della perdita del reddito di affiliazione associato.

Molti blogger di viaggio hanno cercato altri modi per generare reddito. Un rapido controllo sul mio LinkedIn personale su cui ho molti contatti nel mondo dei viaggi ne è la prova. Durante la crisi, alcuni di loro hanno a proprio negozio online impostare. Alcuni sono Corsi di SEO inizia a regalare, scrivere e vendere e-book e libri o inizia a lavorare come copywriter freelance in varie altre aziende e siti web. Ad oggi non ho quasi mai visto o sentito nessuno lamentarsi nel mondo dei blog di viaggio, il che è sorprendente.

Budgeting e gestione delle battute d'arresto

La mia teoria è che i blogger di viaggio che viaggiano molto e/o viaggiano per lunghi periodi di tempo sono diventati anche molto bravi a gestire il denaro. Inoltre, sono diventati esperti nella gestione e nella prospettiva delle battute d'arresto. Voli persi, truffe, furti e problemi di budget. Queste sono tutte cose che tu come viaggiatore prima o poi dovrai affrontare. Per quanto fastidioso sia in quel momento, l'esperienza alla fine ti aiuterà a essere più flessibile in futuro. Impari a gestire un budget più piccolo e impari a elaborare le battute d'arresto più velocemente e a continuare di nuovo. Queste sono abilità e abilità che puoi usare per il resto della tua vita, e soprattutto nella tua carriera.

Leggi anche: 10 motivi per cui un viaggio intorno al mondo fa bene alla tua carriera e al tuo futuro

I blogger di viaggio lo fanno più facilmente con meno

"Poi solo un po' meno lusso, abbonamenti e spese inutili”. Almeno, è così che mi sento io stesso. Non riesco nemmeno a ricordare l'ultima volta che ho fatto un acquisto impulsivo. Chiunque trascorra mesi viaggio nel mondo sappi meglio di chiunque altro che devi guardare i tuoi soldi con molta attenzione quando il tuo budget è limitato, se vuoi arrivare alla fine del tuo viaggio con il budget limitato che hai a disposizione. Abbiamo anche scritto innumerevoli articoli sui blogger di viaggio nel corso degli anni viaggi economici per il mondo, salva e salva per un viaggio e anche su di esso vendere roba per raggiungere determinati obiettivi finanziari. Possiamo applicare tutti questi suggerimenti e trucchi durante la crisi per sopravvivere.

Cosa dicono gli altri blogger di viaggio

Per rafforzare la mia teoria, ho iniziato a fare domande ad altri blogger di viaggio. Innanzitutto perché sono curioso, ma anche perché forse possiamo imparare qualcosa gli uni dagli altri. Non si sa mai cosa porterà il futuro!

In che modo i blogger di viaggio hanno vissuto finora la crisi della corona? Come fanno a tenere la testa fuori dall'acqua e come generano reddito?

Wereldreizigers.nl

Diana furgone Stripeaway.nl dice: "Io sono con ToffeHotspots.nl ha iniziato a funzionare, un sito web che si concentra su bei punti caldi speciali in termini di alloggio e cibo. Inoltre, ho aperto un sito web personale (dianavriends.nl) sulla mia dipendenza dallo shopping, sui debiti e sull'ADHD, di cui ora fornisco maggiori informazioni e tengo lezioni per gli ospiti nelle scuole”.

Sanne van ensannereis.nl dice: “Ora mi sto concentrando sul mio negozio online (sangue di sale.nl) per articoli da spiaggia originali e sostenibili, che anch'io ho iniziato in questa crisi e che già vado come un treno con 5-15 ordini al giorno. Voglio assolutamente riprendere a bloggare, ma anche poter viaggiare di nuovo in modo da poter condividere nuovi bei suggerimenti”.

Sam furgone checkoutsam.nl dice: “La pandemia di Corona, ovviamente, è stata un enorme shock. Sono completamente dipendente dai miei siti web per generare reddito. Fortunatamente ho alcuni altri siti Web in altri settori, ma in realtà è principalmente Check Out Sam. Noto davvero che i numeri oscillano molto. A marzo ho dovuto prendere il colpo più grande e questa volta (piena di nuovi lockdown…) calano anche i numeri. Per affrontare questo problema, ho modificato pesantemente la mia strategia. Invece di scrivere solo di viaggi, ora ho anche iniziato a scrivere recensioni su prodotti legati ai viaggi o che ti ricordano i viaggi. Un po' di stile di vita, in realtà. Inoltre, ho iniziato a concentrarmi maggiormente sui viaggi nelle vicinanze (soggiorni). Visitare il nostro paese, o non molto oltre il confine”.

Bianca furgone foodtravelphotography.com dice: “Ho iniziato a concentrarmi maggiormente sui Paesi Bassi. Cerco una sfida in nuove campagne che non avevo visto prima e sto lavorando anche su un e-book (affiliato)”.

Linda Van il mio vagabondo dice: “La mia resilienza si è rivelata molto minima. Sono un manager internazionale quindi ho viaggiato all'estero per una settimana almeno una o due volte al mese (dall'Uganda a Romania e tutto il resto). Scrivo sul blog di tutte le bellissime destinazioni che visito, ma anche della mia vita di donna d'affari dura. Con corona, la mia vita lavorativa dinamica e itinerante si è trasformata in un eterno incontro online al tavolo della cucina. Dopo alcuni mesi in cui avevo ancora le energie per creare contenuti per il mio blog, ad agosto ho temporaneamente smesso del tutto di bloggare. Sono entrato in una carreggiata e non avevo energia per niente. La mia salute mentale è peggiorata. Fortunatamente, so che tutto è temporaneo, sia il mio stato mentale che la situazione della corona. Quando la mia vita da dura donna d'affari torna e salgo di nuovo sull'aereo, il mio blog prende vita di nuovo. Non è nel mio stile cambiare completamente il mio blog all'improvviso perché la corona cambia temporaneamente la mia vita. Sono convinto che alla gente piaccia leggere un blog per via dell'atmosfera e dei contenuti”.

Yvonne Van www.yvonnereistverder.nl dice: “Andrei in congedo non retribuito nel corso del 2020, per fare un lungo viaggio con la mia famiglia. L'idea era di vedere se le entrate del mio blog in quel periodo sono rimaste in qualche modo paragonabili a quelle dell'anno scorso, quando blog e lavoro hanno prodotto più o meno lo stesso. Se avessi avuto un'esperienza positiva, avrei lasciato il mio lavoro una volta tornato a casa. I primi mesi in cui Corona è stato lì, ho visto i miei visitatori diminuire di quasi l'80%, perché ho principalmente molti contenuti a lungo raggio. Il mio datore di lavoro ha dovuto chiudere la porta. Nel frattempo, mi sono ripreso, ho iniziato a scrivere un mix di contenuti più vicino a casa e lontano... e ora ho un lavoro temporaneo sospeso per vedere come andranno le cose l'anno prossimo. Rimango motivato a scrivere perché è proprio quello che mi piace e perché so che arriverà il momento in cui lo sforzo sarà ricompensato".

Aniek furgone adventureopreis.com dice: “Scrivo i miei blog come freelance. All'inizio della crisi della corona, il mio reddito è diminuito, ma questo sta già aumentando bene. E ho potuto viaggiare molto, quindi ho aggiunto molti nuovi contenuti ai miei siti. Questo ripagherà più tardi".

Claudia di ctheworld.nl dice: “Per me, il mio blog di viaggio è un hobby. Mi piace scrivere e viaggiare. Mi mancano i viaggi, l'avventura, ma sembra un problema di lusso. Io e i miei cari siamo ancora in salute, questa è la cosa più importante. Sia io che Eric abbiamo mantenuto il nostro lavoro. Quando sarà di nuovo possibile, faremo un tour mondiale. Più tempo dobbiamo aspettare, maggiore è il budget. Nel frattempo non guadagno più niente con il mio blog e il numero dei visitatori si è dimezzato. Beh, non è diverso".

Edwin van mountainreporters.com dice: “Oltre ai miei siti web, ho avviato una rivista di viaggi online (www.outdoordichtbij.nl) che si concentra al 100% sui viaggi sostenibili vicino a casa (Benelux e Germania). E funziona. Di conseguenza, il fatturato della mia azienda è aumentato enormemente rispetto agli ultimi anni. Devi stare al passo con gli sviluppi nel mondo. Questo è ciò che rende così divertente fare affari!"

Antonetta furgone www.we12travel.com dice: “C'è una differenza tra bloggare e gestire un'impresa. All'inizio ho avuto molti crampi, ma ora mi sono rialzato e ho iniziato a guardare a ciò che è ancora possibile. Ad esempio, ho lanciato due nuovi siti e ho iniziato a concentrarmi maggiormente su altri modelli di entrate. Se non altro per essere meglio preparati in futuro, dovremmo ritrovarci di nuovo in una situazione del genere”.

Destino di travelhunger.nl en travelgoesting.be dice: “Ho subito una piccola perdita di numero (gli ultimi tre mesi sono anche notevolmente migliori rispetto agli stessi mesi del 2019), ma ovviamente mi manca molto viaggiare. Gli articoli sull'entroterra, le case vacanza, le gite all'aperto e le gite di un giorno stanno andando molto bene. Il reddito non è quello di una volta. Negli ultimi mesi ho anche cercato di dare vita ad altri progetti, come la fotografia e il copywriting”.

anuk furgone destinazionepuravida.nl dice: “Ho adattato i miei soggetti. Cosa sta succedendo in questo momento in Costa Rica e quali scelte puoi fare come viaggiatore per aiutare il più possibile la gente del posto? Inoltre cerco ancora di includere i miei lettori nella nostra vita quotidiana e sono impegnato a creare ebook. È stato un bel pulsante di pausa per me per pensare di più a ciò che voglio con il mio blog”.

Furgone di Kirsten www.travelaar.nl dice: “Come blogger a tempo pieno, tutto è praticamente andato in pezzi. Mi concentro principalmente su destinazioni lontane e viaggi nel mondo e ovviamente tutto si è fermato. Il reddito è stato perso per circa il 90%. I mesi estivi di nuovo hanno dato una certa motivazione, perché gli articoli sull'Europa sono stati letti bene, ma di questo è rimasto poco. Mi mantengo motivato, anche se non sempre ci riesco, aggiornando i vecchi contenuti, abbiamo creato e lanciato un nuovo tema per il sito e continuo a pubblicare nuovi contenuti perché un giorno deve andare bene. Ho deliberatamente scelto di non cambiare il mio blog. Ciò significa che ovviamente sono apparsi alcuni articoli sui Paesi Bassi, ma l'attenzione rimane com'era”.

Lizette furgone travelmuts.nl dice: “Oltre al blog, ho un lavoro a tempo indeterminato 3 giorni a settimana, che mi assicura un reddito stabile e sufficiente. L'anno scorso ho visto le entrate con il blog diminuire enormemente e sono ancora scarse. Le collaborazioni consistevano in parte in baratti da viaggi nei Paesi Bassi, che erano molto divertenti. Il blog nasce dalla mia passione per i viaggi e la scrittura ed è ancora lì. Il mio desiderio e obiettivo è rendere più stabili le entrate attraverso il blog. Ho giocato con l'idea di un altro blog per un po' di tempo, e il mese scorso ho deciso di farlo fianco a fianco. Con argomenti che non sono sensibili alla crisi. Andrà in onda al più tardi entro fine marzo".

Silvia Van www.wapititravel.com dice: “Abbiamo quasi solo destinazioni lontane e abbiamo visto i nostri visitatori e le entrate diminuire di quasi il 95% nel primo periodo. Questo è stato piuttosto frustrante perché le cose hanno iniziato ad andare molto bene alla fine del 2019. Nonostante il 2020 sia stato un anno difficile, abbiamo scelto di investire. Ora lavoriamo con più scrittori e pubblichiamo più blog al mese rispetto al 2019. Siamo convinti che tutto tornerà in piedi e che continuare a investire sui contenuti e su se stessi sia l'unico modo per andare avanti”.

Melissa furgone travellegend.nl dice: “I visitatori sono diminuiti un po', ma fortunatamente non tanto quanto con altri blogger di viaggio. Ora che il viaggio è completamente fermo, mi concentro sulla scrittura di articoli che erano ancora sulla mia lista. Articoli su destinazioni che ho già visitato, ma di cui non ho ancora scritto (tutto). La maggior parte delle mie entrate proviene dall'altro mio sito Web, che fortunatamente ha vissuto solo pochi mesi di Covid-19 in primavera. Inoltre, per anni ho ricevuto entrate passive da foto stock e stampa su richiesta, il che fornisce sempre una buona base”

Sandra Van radiatingwriting.nl dice:“Sono io sul sito web scandinavischleven.nl concentrati principalmente sulla scrittura dello stile di vita scandinavo: come porti la Scandinavia a casa tua se non puoi andarci?”

furgone www.travelalut.com dice: “Lavoro a tempo pieno sul mio blog di viaggio e non ho nient'altro (nessun incarico da freelance o part-time). Anch'io scrivevo (e scrivo) principalmente di destinazioni lontane, quindi il mio numero di visitatori era molto lontano. Fortunatamente, sono sempre stato coinvolto in diversi modelli di entrate, quindi non solo generi entrate dal mio blog. Fin dall'inizio della crisi, ho iniziato a elaborare ogni tipo di idea che era sullo scaffale da tempo, in modo da guadagnare di nuovo abbastanza da luglio. Ovviamente non è uno stipendio mondiale, ma me la cavo bene e come blogger di viaggi a tempo pieno ne sono molto felice in questi tempi. E continuiamo a essere creativi!”

Madeleine furgone pureopreis.nl dice: “Il numero di visitatori è aumentato per me. Tuttavia, questo non frutta, quindi ho stretto partnership con aziende che si concentrano su articoli da viaggio che puoi usare anche a casa”.

Tivka da familyopreis.nl dice: “Poche persone si sono licenziate perché la maggior parte dei blogger di viaggio non lo faceva già come lavoro a tempo pieno. Per me, GezinOpReis è il mio lavoro a tempo pieno e il reddito è effettivamente diminuito drasticamente. È stato uno shock, soprattutto a marzo. Fortunatamente, avevo un buffer e il diritto a 3 mesi di Tozo e ho anche usato quel tempo per vedere cosa era ancora possibile. I miei primi 50 blog oggi sono 2/3 diversi da quelli degli anni precedenti. Creando contenuti diversi, ma anche avvicinandomi in modo proattivo a destinazioni per campagne appropriate in questi tempi, posso rimanere a galla. Quest'anno ho fatto più viaggi stampa e campagne del solito perché ora sono stato più attivamente coinvolto nella loro creazione. Nota positiva: quando quest'estate c'è stata un'altra finestra per viaggiare, ho subito visto un enorme rilancio e una crescita dei ricavi. Questo dà fiducia per il futuro".

Elisa Van www.flitterfever.com dice: “Insieme alla web designer Sabine Boogaard, ho completamente rinnovato il mio blog di viaggio Flitter Fever durante la crisi della corona. Uso gli articoli per rispondere agli eventi attuali relativi al COVID-19, aggiornare articoli più vecchi, collaborare con altri blogger, newsletter sui miei partner, ecc. Cerco di liberarmi del mio arretrato di scrittura, ho ancora materiale per almeno un anno. In questi ultimi due mesi dell'anno ho già un fatturato record!

furgone rani youngwildfree.be dice: “Il 2020 sarebbe stato il mio anno. Avevo programmato tanti viaggi meravigliosi. Dalla Thailandia al Messico e al Belize. UN roadtrip attraverso la Germania e un viaggio da solista a New York. Non un solo viaggio che è continuato e anche tante belle collaborazioni che sono svanite…. Sono "solo" un blogger per hobby e questo non è ciò da cui guadagno soldi, ma è comunque un peccato. D'altra parte, quest'anno ho fatto tanti altri bei viaggi e ho visto paesi a cui non avrei pensato altrimenti. La prossima settimana a Madeira. Quindi, tutto sommato, niente di cui lamentarsi. Viaggiare in Europa non mi ha mai affascinato negli ultimi anni, ma ho notato che ci sono anche molti posti belli più vicini a casa e i visitatori del mio blog li hanno cercati. La permanenza nel nostro paese in particolare è andata bene. È tutta una questione di mentalità e sono ancora grato per ciò che è possibile”.

I blogger di viaggio sono appassionati

Una cosa mi è diventata chiara dopo aver letto tutti i commenti: i blogger di viaggio sono esperti appassionati per esperienza. Soprattutto quando si tratta di elaborare e mettere in prospettiva le battute d'arresto, nonché di gestire (meno) denaro. Penso che, in parte per questo, i blogger di viaggio abbiano meno probabilità di finire nei guai durante una crisi come questa. Anche i blogger di viaggio sembrano essere in grado di rispondere rapidamente ai cambiamenti. Vedono nuove opportunità e trovano nuovi modi per generare reddito e possono esserne orgogliosi.

I blogger di viaggio sono appassionati e capaci di cambiare
I blogger di viaggio sono appassionati e capaci di cambiare

Come hai affrontato la crisi del corona?

Purtroppo non ho potuto postare qui tutti i blogger di viaggio, ma se non ci sei e vuoi comunque condividere la tua storia, sentiti libero di aggiungerla nei commenti! I colleghi blogger sono estremamente curiosi della tua storia e di avere idee.

Rimani aggiornato con le ultime notizie di viaggio

Vuoi essere informato sulle ultime novità in futuro notizie di viaggio, storie di viaggio personali e consigli di viaggio? Non dimenticare di iscriverti alla nostra newsletter qui sotto e seguici sui social media! Possiamo essere trovati su oa Facebook, Instagram, Twitter en Pinterest, ci vediamo lì!


Iscriviti alla newsletter e agli omaggi mensili? Allora lascia il tuo indirizzo e-mail!


Scritto da: Chris Thomassen - Wereldreizigers.nl
Immagine dell'avatar

Viaggiatori del mondo

Wereldreizigers.nl significa "Viaggiatori del mondo" in olandese. Lasciati ispirare, sali a bordo!

19 commenti

  • Ehi Ruud,

    Ad essere onesti, ho dato per scontati i rischi e sono andato in viaggio in altri continenti nonostante le molte restrizioni. L'ho visto anche con altri blogger di viaggi, sebbene la maggior parte di loro si sia effettivamente concentrata maggiormente sui Paesi Bassi e sull'Europa.

    Ad esempio, durante il codice arancione sono andato in Kenya e Uganda e l'avrei fatto di nuovo in un batter d'occhio. Molto è possibile durante il codice rosso e arancione, ma devi organizzare un sacco di scartoffie extra e sì, ci sono rischi che devi dare per scontati.

  • Com'è adesso un anno dopo? Notiamo in particolare che ci mancano davvero i viaggi intercontinentali e la libertà di pianificare semplicemente in anticipo. Anche se siamo in una forma molto migliore rispetto a un anno fa, viaggiare verso destinazioni lontane sembra ancora molto incerto. Quest'anno ci siamo trovati benissimo anche nei Paesi Bassi e in Francia, ma è consentito anche qualcosa di un po' più tropicale!

  • Interessante vedere come i vari blog di viaggio affrontano questo periodo. I miei siti web di viaggi come spansesteden.nl e barcelonapagina.nl si concentrano sulla Spagna, il che significa che le entrate sono quasi completamente scomparse. Fortunatamente, sono stato in grado di fare qualche altro viaggio e mi sono concentrato principalmente su nuovi contenuti e siti Web dopo il periodo della corona, come florencetips.nl e edinburghtips.nl. Finalmente per una volta non manca il tempo per sviluppare qualcosa. Il mio motto resta che i viaggi persi verranno ripagati più e più volte.

  • Che lettura interessante! Ecco anche la mia storia!

    Il 2020 sarebbe stato l'anno in cui ho iniziato a vivere a tempo pieno del mio blog di viaggi. Il 2019 aveva già dimostrato che questo era possibile, ma poi ho lavorato molto anche nella mia agenzia di marketing come libero professionista. A marzo ho visto cancellati tutti i miei guadagni di affiliazione e le mie vendite erano solo una frazione di quelle che erano pochi mesi dopo. Poiché i pagamenti nel mondo dei viaggi sono spesso in ritardo di 2-3 mesi, avevo un margine di manovra per vedere cosa avrei fatto. La mia migliore opzione era andare avanti con la mia agenzia di marketing. In questo modo posso ancora tenere la testa fuori dall'acqua. Devo rimandare il mio sogno di vivere esclusivamente su Reisjevrij.nl.

  • Negli ultimi anni abbiamo creato siti web di viaggi in tutto il mondo. L'idea era di avere sempre paesi in cui si ha un reddito, indipendentemente dalla stagione. Ovviamente non abbiamo mai considerato che una pandemia globale avrebbe colpito tutti i nostri siti web. Siamo già stati colpiti a febbraio e poi abbiamo iniziato a lavorare su più contenuti olandesi.

    Inoltre, abbiamo creato siti Web in un mercato completamente diverso. Fortunatamente, questi si sono rivelati rapidamente efficaci. I siti Web di viaggio esistenti stanno lentamente tornando al normale numero di visitatori e ora stanno anche generando entrate sufficienti.

  • È bello leggere che molti blogger stanno uscendo in modo creativo in questi tempi difficili.

  • Che bello vedere quanto sono resilienti tutti! Ognuno ha la sua storia. Bella panoramica.

  • Bell'articolo Chris, grazie! ? Saluti, Elisa

  • Ciao Mario,

    Grazie! Ed è fantastico che tu abbia ottenuto buoni risultati con i nuovi angoli in questi mesi, di cui puoi sicuramente essere orgoglioso. Si tratta infatti di pensare.

  • Articolo molto bello e informativo. Ho tutta la mia creatività per http://www.vakantaseren.nl era solito inventare nuove angolazioni divertenti per storie originali. E con successo perché negli ultimi 2 mesi ho registrato record di visitatori assoluti! Sono molto felice e orgoglioso di questo. È soprattutto una questione di pensiero, credo.

  • Ciao Anna. Sì, quello era anche lo scopo di questo articolo: spero che altri blogger possano trarre ispirazione da questo. Penso che molte persone si chiedano come fare soldi con il loro blog (di viaggio). Non è neanche facile!

  • Interessante da leggere perché era proprio quello che mi chiedevo da un po': come stanno facendo ora gli altri blogger. Attualmente ho un lavoro ma se blogghi a tempo pieno è un'altra storia. Grazie!

CERCATO

LISTA DI CONTROLLO DI VIAGGIO

✔️ Questa assicurazione di viaggio copre anche le aree arancioni.
✔️ Confronta e prenota il biglietti aerei più economici.
✔️ Risparmia e prenota al meglio attività.
✔️ Più hotel? Allora prenota con 20% di sconto Genius.
✔️ Risparmia e prenota il tuo aeroporto parcheggio.
✔️ Roadtrip? Confronta e prenota uno sconto auto a noleggio.
✔️ Prepararsi per un viaggio? Punteggio pratico guida di viaggio.
✔️ Hai bisogno di uno zaino o di una valigia? Offerte qui.
✔️ regalo? Sto regalando 500 volte 10 euro!

Traduci »
Copia link