Wereldreizigers.nl
Casa » Oceania » Papua Nuova Guinea » Roadtrip nell'entroterra della Papua Nuova Guinea

Roadtrip nell'entroterra della Papua Nuova Guinea

Questa volta vi portiamo sul nostro roadtrip attraverso l'interno di Papua Nuova Guinea (abbreviato; PNG). PNG è tutto tranne uno isola più grande del mondo. Inoltre, l'isola è costituita principalmente da giungle impenetrabili, paludi e alte montagne. La maggior parte delle persone non vive nella capitale Port Moresby ma nella giungla. E nonostante PNG abbia un'area di circa 462.840 km2, ha solo 686 km di rete stradale.

Leggi anche: Informazioni e prima introduzione alla Papua Nuova Guinea

L'isola di PNG è lunga al massimo 1.200 chilometri e larga 720 chilometri. Inoltre, appartengono a PNG anche la grande isola della Nuova Bretagna e numerose piccole isole. L'isola è circondata dal Mare di Bismarck, dal Mare di Salomone a est e dal Mar dei Coralli a sud.

Ora abbiamo lasciato Tari alle nostre spalle e ora viaggiamo ai piedi della montagna più alta dell'Oceania; Monte Guglielmo. Il monte Wilhelm è alto 4.509 metri, il che rende PNG una delle poche isole intorno all'equatore dove può verificarsi neve.

Leggi anche: A piedi attraverso la giungla della Papua Nuova Guinea

Roadtrip attraverso questo bellissimo paesaggio della Papua Nuova Guinea
Roadtrip attraverso questo bellissimo paesaggio. © Mygrations.nl

Un indimenticabile roadtrip

Come sempre, è tempo di aspettare. Questa volta non su un bancomat non funzionante, nemmeno sul nostro pranzo dimenticato, ma sul nostro autista. Alle 9 abbiamo appuntamento alla foresteria, ora sono le 10 e di Crazy Steve ancora nessuna traccia. Il nome avrebbe dovuto avvisarci, ma ehi, ci piace un po' di stupidità. Aspetta, ci piace un po' meno. E di certo visto che è già il terzo giorno consecutivo che aspettiamo almeno un'ora. Ma questa è la Papua Nuova Guinea, non i Paesi Bassi.

Alle nove e mezza arriva Crazy Steve. “Problemi con la macchina” è la sua scusa. L'ha avuto anche ieri. Ma oggi è domenica e nessuno lavora. Tuttavia, è riuscito a trovare qualcuno che fosse disposto a riparare la sua macchina per noi anche domenica. Perché non l'ha già fatto ieri? Allora era troppo occupato. Certo... Bene, Crazy Steve è qui, siamo pronti, il roadtrip può iniziare!

Il pazzo Steve, il nostro autista.
Il pazzo Steve, il nostro autista. © Mygrations.nl

Drink & Drive in Papua Nuova Guinea

Due ore più tardi del previsto guidiamo con Crazy Steve e Jack la guida verso Kesesugl. Il roadtrip ovviamente non è privo di ostacoli. Sfiriamo la strada. Almeno alcune parti. In altre parti guidiamo a scatti e accidentati sulle numerose buche e buche sulla strada. Lungo la strada vediamo bancarelle che funzionano come pompe di benzina, maiali che vengono fatti uscire e molte casette verdi e gialle SP (birra) dove il drink & drive non è scoraggiato ma accolto. Nella provincia di Hela, dove eravamo prima, l'alcol è proibito. Non è consentito consumare o vendere alcol in tutta la provincia. Sembra che stiano compensando questo divieto nelle province di Hagen e Jewaka vendendo alcolici ogni 200 metri. Fa un roadtrip ancora più eccitante, anche se Crazy Steve si limita a qualcos'altro...

Finché non sputi rosso sangue

Ciò che incontriamo regolarmente sono anche donne che vendono noci di betel. Betelnut è un seme di un tipo di palma. Fornisce energia ed è stato utilizzato per circa 2.000 anni. Se è davvero buono per te, questo è il problema. L'OMS ha anche scoperto che un uso eccessivo può causare il cancro.

Il pazzo Steve li adora comunque e si ferma regolarmente per comprarne alcuni. Oltre alla noce di betel, compra un bastoncino, che chiamano senape, e lime. Per prima cosa mordere bene la noce di betel. “Non ingoiare” Il pazzo Steve si rivolge a noi con severità.

Quando avrete masticato bene, inserite il bastoncino nel lime e mescolatelo con la noce di betel in bocca. Lo fai un paio di volte e poi sputi il ​​succo. Il colore diventa rosso vivo e questo rende le labbra e i denti molto rossi. In tutta la Papua vedi sputi rossi, che inizialmente pensavamo fosse sangue, giacenti a terra. Il pazzo Steve sputa molto e poiché sono dietro di lui i miei vestiti prendono regolarmente degli schizzi. Non ci piace molto e non è molto saggio usarlo durante la guida.

L'interno della Papua Nuova Guinea. © Mygrations.nl
L'interno della Papua Nuova Guinea. © Mygrations.nl

Senza maiali nessuna ricchezza

Quelli che vediamo anche passare sul ciglio della strada sono i maiali. Un sacco di maiali. A volte annusano in giro, altre volte sono sotto una stalla ea volte vengono persino fatti uscire. I maiali hanno un ruolo speciale in PNG. Non sono solo cibo qui, ma determinano anche la ricchezza del proprietario. Un grosso maiale grasso può produrre 4.000 kina (1.060 €). Quindi se hai 4 maiali in PNG, allora sei un uomo ricco. Uomo sì, perché le donne non possono possedere nulla. Dopotutto, sono di loro proprietà. Ad esempio, puoi comprare una donna per 2 maiali.

Compra donne

La quantità di maiali indica quanto sei ricco, anche la quantità di mogli che hai. Ad esempio, se hai 8 mogli (cosa normale qui), hai anche 8 case, molti figli e ovviamente hai anche pagato una dote 8 volte. Terra, maiali e donne. Il primo è il più controverso. Ancora adesso, ecco perché la scorta della polizia che abbiamo trovato a Tari.

A proposito, gli uomini dormono in una specie di cabina per uomini, separata dalle donne. Gli uomini (spesso membri della famiglia, a volte le persone per cui lavori) vengono qui per mangiare, dormire e raccontare storie. Quando hanno bisogno di dormire con le loro mogli o vedere i loro figli, passano. La donna dovrebbe crescere i bambini, guadagnare soldi nel mercato e coltivare la terra. Qui trovano una distribuzione equa. Lo vedo diversamente.

Pompa di benzina in Papua Nuova Guinea
Distributore di benzina in Papua Nuova Guinea. © Mygrations.nl

Een roadtrip senza diesel

Nell'ultimo villaggio prima di iniziare la strada, dobbiamo ancora fare il pieno. La prima stazione di servizio sembra essere chiusa “niente benzina, niente diesel”. Quindi fuori servizio. Anche la seconda pompa di benzina non ha più diesel. Tre volte è un incanto e per fortuna alla terza stazione di servizio hanno ancora un po' di gasolio. Prendiamo l'ultimo pezzo di diesel e andiamo per la nostra strada. La domanda è se ce la faremo.

Il diesel è anche piuttosto costoso qui. Per 1 litro paghi 3,80 kina (1€). Molto costoso per le persone qui. Per inciso, puoi anche acquistare diesel sul ciglio della strada in vecchie taniche. Per una bottiglia da 4 litri si pagano circa 20 kina (1,30 € al litro). Quindi hai bisogno di molte bottiglie per riempire la tua auto e spesso non ne hanno più di 4.

Dopo aver mangiato e bevuto qualcosa, il roadtrip ulteriore. Ora abbiamo guidato lontano nell'entroterra e la vista è cambiata. Da campi pianeggianti e tanti paesini è diventato sempre più tranquillo e ospitale. Laddove sembrava aperto e ampio verso Tari, qui è densamente ricoperto di vegetazione. Continuiamo il nostro roadtrip lungo un fiume attraverso la valle con campi storti su pendii ripidi su entrambi i lati.

Subito dopo aver lasciato il villaggio alle nostre spalle, sentiamo un forte crepitio sotto le ruote. L'abbiamo già sentito un paio di volte. Guidiamo su lattine di bibite quasi piatte. Le persone li lanciano sulla strada per farli correre completamente piatti dalle auto. Quindi lo portano al riciclaggio e ricevono denaro per questo. Un modo comodo e facile per guadagnare qualche soldo. Non puoi comprare terra, maiale o donna con esso, ma puoi comprare delle noci di betel.

Ovunque guidiamo lattine di bevande per appiattirle in modo che possano poi andare al riciclaggio.
Guidare sulle lattine © MYgrations.nl

Ai piedi del monte Guglielmo

Saliamo e ci lasciamo alle spalle la terra abbastanza pianeggiante della provincia di Jewaka. Ora siamo nella provincia di Simbu, dove non solo il paesaggio ma anche la lingua è diversa. Fortunatamente, ovunque si parla Picin (la mia versione dell'inglese inventata) di cui ora parlo poche parole.

È bellissimo, con una profonda vallata a destra, un'alta scogliera a sinistra e panorami mozzafiato. Ovunque vediamo case con bellissimi campi, non importa quanto sia ripida la cresta. Le strade si snodano dove le donne camminano con grandi sacchi di verdure appese alla testa mentre si dirigono verso il mercato. Gli uomini camminano agitando un machete ei bambini si rincorrono o giocano.

Ai piedi della montagna finisce la strada asfaltata. © Mygrations.nl
La strada asfaltata finisce. © Mygrations.nl

La strada è andata

Laddove prima abbiamo guidato meravigliosamente su una strada asfaltata, con un buco vagante qua e là, ora sembra piuttosto il contrario. Ponti immensamente brutti si alternano a crateri sulla strada. Ogni tanto un intero manto stradale è sprofondato. Purtroppo inizia a piovere e la strada si trasforma rapidamente in una pozza di fango. Gli ombrelli emergono e le persone si rannicchiano insieme sotto quel piccolo riparo che hanno.

Continuiamo a guidare e più saliamo, più ci lasciamo alle spalle la vita "moderna". La strada e i ponti non stanno migliorando. A volte rimane solo lo scheletro del ponte, così lo sfidiamo a passo d'uomo. Mi chiedo quanto tempo passerà prima che i ponti, l'auto e gli occupanti e tutto il resto, cedano e si tuffino nel burrone. La strada è disseminata di sassi, così grandi che persino Obelix avrebbe difficoltà a spostarli. Ma si sta lavorando. Qua e là vediamo cinesi che danno indicazioni ai Papuani durante la riparazione delle strade. Negli angoli più remoti del mondo sono sempre i cinesi che incontriamo e più spesso non lavorano per migliorare le infrastrutture. Non so cosa debba pagare PNG per questo, ma ovviamente la Cina non lo fa gratuitamente.

E poi dopo un viaggio di quattro ore che in realtà richiederebbe due ore, ma sì, lavori stradali, arriviamo a Kesesugl. Il luogo da cui affrontiamo la sfida di scalare la montagna più alta dell'Oceania. Ma terremo quell'avventura per un altro blog. UN roadtrip attraverso Papua Nuova Guinea possiamo davvero consigliare. Il paese potrebbe non avere molte strade, ma ne vale la pena.

Unisciti a noi in un'avventura

Seguici per le avventure più selvagge, storie avvincenti e luoghi (troppo) folli www.migrazioni.nl en Instagram. Al momento stiamo guidando un Volkswagen Bus verso la Cina sull'antica rotta commerciale; La Via della Seta

Immagine dell'avatar

Milene e Yuri

calcio! Sei arrivato alla fine del nostro post sul blog.

Spero vi sia piaciuto, fatecelo sapere qui sotto? Puoi anche condividere domande, suggerimenti, sogni. Ruggine...

Oh, e pensiamo anche che sarebbe bello seguirci a vicenda su Instagram e/o Youtube.

Questa pagina può contenere link sponsorizzati e/o di affiliazione. Utilizzando i nostri link di affiliazione ci sostieni senza costi aggiuntivi. Grazie!

Ti piacerebbe ricevere ogni mese ottimi consigli di viaggio e vantaggi extra? E sapevi che regaliamo mensilmente una mappa del mondo ai nostri abbonati? Tutto quello che devi fare è lasciare il tuo indirizzo email qui sotto e avrai la possibilità di vincere ogni mese!

logo-viaggiatori-del-mondo-grigio-1
Traduci »
Copia link